Cucina Con Smartie
Le mie ricette di cucina
e le ricette di cucina Napoletane

Dahl, zuppa di lenticchie indiana

Written By Amira Lassi on venerdì 28 agosto 2015 | 10:33

Dahl significa lenticchia, un legume che io adoro, così come adoro la cucina indiana. Il dahl di lenticchie è uno dei piatti principali della cucina indiana, semplicissimo da preparare, veramente gustoso, che viene utilizzato come contorno. Il dahl è ottimo sia d’inverno servito ben caldo, che nelle stagioni calde servito freddo, ma d’inverno personalmente lo apprezzo di più, è un piatto vegano e anche gluten free.  Ho imparato a fare questa meravigliosa zuppa di lenticchie rosse, seguendo la ricetta pubblicata sullo starbooks


Ingredienti per il DAHL (per circa 4 persone)
  • 250g di lenticchie rosse decorticate
  • un cucchiaino di curcuma
  • sale, q.b.
  • 2 cucchiai di olio di semi di girasole
  • un cucchiaino di semi di cumino nero (semi di nigella)
  • una cipolla non troppo grossa
Come preparare il dahl:
Mettere le lenticchie in una pentola alta  ed unite circa 600ml di acqua fredda, quando bolle abbassare la fiamma ed  eliminare eventuale schiuma dalla superficie, unite la curcuma e il sale.
Fate cuocere scoperto per circa 15 minuti mescolando di tanto in tanto.
Le lenticchie dovranno disfarsi fino a diventare una crema.
Se il composto dovesse risultare troppo asciutto, aggiungete pochissima acqua bollente.
Mentre il dhal cuoce versate l’olio in una padella, unitevi i semi di cumino nero e fateli tostare per al massimo un paio di minuti, unite poi la cipolla affettata sottilmente e fate cuocere per 5/10 minuti, finchè diventa scura (ma non bruciata)
Versate il composto di semi di cumino e cipolla sulle lenticchie cotte, coprite con un coperchio e fate riposare senza mescolare per 5 minuti.
Quindi assaggiate e regolare eventualmente di sale.
Se volete potete cospargere la superficie del dal con prezzemolo, menta o coriandolo ma non è fondamentale.
.
NOTE: Il dahl può essere preparato un giorno prima.

Se amate la cucina indiana, o volete conoscere altre ricette tipiche vi consiglio:

 

SHARE

About Amira Lassi

0 commenti :

Posta un commento